SEGUICI
EditRegionSitiAmici

 

Santa Maria di Castellabate

Santa Maria di Castellabate

Santa Maria di Castellabate protetta alle spalle da verdi colli, e racchiusa nel seno di suggestivi promontori: Licosa e Tresino, si estende Santa Maria di Castellabate, con i suoi angoli caratteristici.


Al suo centro troviamo Piazza Lucia. Di forma irregolare, è recinta da lussereggianti pini, sui quali dominano il Monumento ai Caduti e la Casa Comunale.
Santa Maria di Castellabate, posta tra collina e mare, è luogo d'incontro; S.Maria è preferita dai turisti estivi che, soprattutto la sera, amano godersi la brezza che spira dal colle, mentre consumano, ai tavolini dei bar, i gustosi gelati.

Annesso alla piazza vi è il Corso Senatore Matarazzo, una delle più caratteristiche vie cittadine, con i suoi esercizi pubblici e la Villa Matarazzo che spesso ospita mostre e spettacoli folcloristici.

 

CasE Vacanze S.Maria di Castellabate | Residence | Agriturismo | B&B | Hotel

 

Bellissima recensione di Flaminia Giurato, tratta da viaggi24.ilsole24ore.com:

<<Nella parte meridionale della provincia di Salerno c’è un luogo il cui territorio è interamente compreso nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano: si tratta di Santa Maria di Castellabate, un borgo che incanta ogni visitatore. La sua storia è avvolta nella leggenda, in quanto secondo la credenza questa è la terra che vide nascere il mito di Leucosia, la sirena dal corpo di donna e con la coda di pesce, capace di ammaliare chiunque.

Castellabate è considerato uno dei borghi medievali più belli d’Italia, ornato da strade e costruzioni ricche di storia, e già la posizione di per sé sprigiona un fascino unico: è infatti avvolto dalla bella macchia mediterranea che impreziosisce la Baia di Ogliastro Marina e l’Isola di Licosa, immerso tra lunghe spiagge dorate alternate ad aspre rocce, a contendere il primato di padrone assoluto allo splendido mare, qui venerato quasi come una divinità. 

Il passato glorioso di uno degli angoli più suggestivi del Cilento ha visto sfilare popolazioni come normanni, bizantini, saraceni, francesi, spagnoli, oltre che signorotti e feudatari che se lo disputarono nel corso dei secoli, non solo per la fortezza ma anche per la bellezza della sua posizione naturale.

Nel borgo marinaro, avvolto dalle atmosfere d’altri tempi che trasudano da ogni mattone, è interessante visitare il suggestivo Museo del Mare, ospitato a Villa Matarazzo, dove sono visibili importanti reperti archeologici come le anfore trasportate attorno al I° secolo a.C. da una nave poi affondata, riportate alla luce nel 1990.

Nel centro storico notevoli sono gli spunti di carattere architettonico, come il bel Castello Medievale ristrutturato, la Basilica Romana, il Museo d’arte sacra, i numerosi palazzi nobiliari. Tutto da ammirare è anche il porto greco-romano in San Marco di Castellabate, che non ha perso il suo fascino seppur rimodernato e restaurato.

Castellabate riserva al cultore dell'arte, allo studioso della natura, allo sportivo appassionato ed al turista curioso mille opportunità di escursioni, di conoscenza e di divertimento che vanno ben oltre alle suggestioni scaturite dal mare e dalle belle spiagge. Non mancano, a completare il quadro, la cortesia della gente e i gusti della cucina cilentana, che costituiscono altri due ingredienti fondamentali per scegliere Castellabate come luogo ideale per una vacanza.>>

Santa Maria di Castellabate

Santa Maria di Castellabate spiaggia      Santa Maria di Castellabate mare limpido

Santa Maria di Castellabate veduta