SEGUICI
EditRegionSitiAmici

 

ITINERARI NEL CILENTO - CONSIGLI

 

PubblicitÓ

Casa Vacanze Mirto, adatta come base per poi partire alla scoperta degli itinerari consigliati

 

 

1° ITINERARIO

 

Vatolla - Rocca Cilento - Paestum - Castellabate

castello

È un itinerario del Cilento interno molto interessante, perchè anche se si attraversano strade montuose e collinari; il visitatore non perde di vista mai il mare.
Prima tappa è Vatolla dove è d'obbligo la visita al museo dell'arte contadina.Altrettanto interessante è il Castello De Vargas, dove per nove anni ha soggiornato uno dei più grandi filosofi italiani, Gianbattista Vico; ed è proprio a Vatolla che ha scritto la sua opera maggiore "La scienza nuova". Si prosegue poi per Rocca Cilento per la visita del maestoso Castello di Rocca, dalla cui sommità si domina gran parte del Cilento.Si prosegue per Paestum; dove ci aspetta un bagno di cultura fra i templi della vecchia città greca di Poseidonia. Sulla strada del ritorno, sosta al borgo antico Medievale di Castellabate, dove oltre ad ammirare un meraviglioso panorama del Golfo di Salerno, si può anche apprezzare il piacere di una passeggiata fra le stradine del centro storico.

 

museo

 


2° ITINERARIO (Nel cuore del Cilento)

 
Grotte di Castelcivita - S. Angelo a Fasanella - Corleto Monforte - Roscigno Vecchia
 

 
smichele

Visita alle straordinarie Grotte di Castelcivita dominate dal paese omonimo - si prosegue per S. Angelo a Fasanella, dove oltre all'antico borgo Medievale si può ammirare la "Grotta dell'Angelo" (ex convento costruito in una grotta nel XI sec.)
- si prosegue per Corleto Monforte dove si può visitare un importante museo di volatili - sosta con possibilità di gustare, in un caratteristico locale del Cilento, prodotti tipici - poi visita a Roscigno Vecchia, "paese museo", poichè abbandonato dai suoi abitanti a causa di disastri naturali, è quì che si conserva intatto il piano urbanistico ottocentesco del paese ed in più si può visitare (previo appuntamento)il museo d'arte della Civiltà Contadina.

museo3
 


 


3° ITINERARIO

 
Padula - Teggiano - Laurino - Magliano Vetere - Trentinara
 

 
santa maria

Padula è caratterizzata dalla presenza di uno dei complessi Monacali più belli e grandi d'Europa, che si estende su ben 52.000 mq, è la Certosa di S. Lorenzo fondata nel 1306. All'interno sono ben conservati vari tesori d'arte ed affreschi di rara bellezza.
Altra attrazione di Padula è la presenza del sacrario dei trecento Patrioti di Carlo Pisacane ivi seppelliti nel 1857.
Teggiano, antico centro di Teggianum già esistente nel periodo romano, conserva ancora oggi il volto e l'aspetto di un'antica città medievale. Di notevole interesse è il Castello Medievale fatto costruire dai Sanseverino, allora, signori di Marsico e del Cilento. In questo castello nel XV secolo si ebbe una importante congiura contro il re di Napoli, ancora oggi viene ricordata come la Congiura dei baroni.
-Teggiano: esistono ancora oggi molte chiese antiche erette fra il XIII e XV sec.
-Laurino: piccolo paese medievale di notevole interesse storico.
-Magliano Vetere: paese antico posto su uno sperone montuoso da dove si ammira uno stupendo panorama.
-Trentinara: è la terrazza sulla pianura di Paestum, anche da quì uno straordinario scorcio panoramico.

 

certosa
 

 

 
4° ITINERARIO

 
Acciaroli-Pioppi-Velia-Palinuro-S. Severino di Centola
 

 
san severino

Dopo 20 km dalla partenza, breve sosta ad Acciaroli; il piccolo borgo marinaro che tanto stregò lo scrittore americano, premio nobel per la letteratura Ernest Hamingway. Poi piccola sosta a Pioppi dove si può ammirare il Museo del Mare. Di passaggio per Velia, l'antica città greca di Elea famosa per le sue scuole di Medicina e Filosofia. Arrivo a Palinuro e gita in barca per le visite delle sue straordinarie grotte tra cui la stupenda Grotta Azzurra.
Breve sosta ed eventuale pranzo in locale tipico del posto. Il ritorno avverà attraverso il cilento interno, molto interessante, con una breve, ma obbligata sosta a S. Severino di Centola, borgo medievale abbandonato dall' XII sec.

acciaroli

 

Altri spunti: